“Basta”. Donne in corteo contro la violenza

Un esercito rosa è sceso in piazza a Roma. Contro i reati sessuali, l’uso politico del corpo femminile, il razzismo e l’omofobia. Lo slogan di quest’anno, stampato su magliette, cartelloni e striscioni è: “Basta“. Al corteo, che ha sfilato da piazza della Repubblica a piazza San Giovanni,  hanno partecipato i centri antiviolenza, la Cgil, Amnesty International e i collettivi di femministe e lesbiche. Presente anche “Libellula”, l’associazione di trans che ha voluto ricordare la morte di Brenda, coinvolta (anche se marginalmente) nello scandalo che ha portato alle dimissioni del governatore del Lazio Piero Marrazzo.

Tra i temi affrontati c’è anche quello della pillola Ru486, la cosiddetta “pillola abortiva” approvata dal ministro Sacconi dopo un percorso molto travagliato. “Libere di scegliere, capaci di reagire, RU486 è libertà e autodeterminazione” è lo slogan più diffuso. Lo stupro è una barbarie che può coinvolgere qualsiasi donna. Alcune manifestanti hanno esposto frasi come: “Sono straniera = Sono una donna da stuprare“, “Sono moglie = Sono una donna da stuprare”, “Sono sola = Sono donna da stuprare”.

 

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in articolo, fotogallery, notizie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...