Via Salaria 971: vietato l’accesso nel centro di accoglienza

Come fa uno stabile sgomberato due mesi fa e mai ristrutturato a diventare centro di accoglienza?

La risposta è a Roma, in via Salaria al civico 971. Un’ex cartiera di proprietà del Ministero delle Finanze dove fino al 9 settembre scorso vivevano un centinaio di cittadini stranieri senza casa. Una struttura che ad oggi continua ad essere fatiscente, ma che da una settimana ospita un centinaio di rom, sgomberati, anche loro, dal campo di via di Centocelle l’11 novembre e di nuovo il giorno dopo dall’ex deposito Heineken, in zona casilino.

A presidiare il cancello ci sono la Polizia Muncipale ed alcuni vigilantes di un istituto privato. La gestione all’interno è affidata agli operatori dell’Arci Confraternita, gli stessi che gestiscono in tutta Italia i centri per rifugiati e richiedenti asilo.

I rom sono liberi di entrare ed uscire, senza limitazioni di orario, con un documento di identità alla mano. Chiunque altro, che sia membro di un’associazione che magari aveva lavorato con loro fino alla scorsa settimana, oppure un consigliere comunale o municipale, deve restare fuori.

Due giorni fa ci sono volute tre ore e mezza di trattativa con i vigili urbani, i capi dipartimento del comune e persino le guardie giurate per consentire a due consiglieri dell’opposizione in Campidoglio di visitare la struttura. Alla stampa sono state fornite le scuse più strane, per impedire l’accesso: assenza di copertura assicurativa per i visitatori, mancata presentazione di una richiesta ufficiale via fax.

Era buio quando sul posto sono arrivati anche due parlamentari: il deputato Walter Verini e il senatore Riccardo Milana, entrambi del Partito Democratico. A loro il cancello è stato aperto in fretta. Ieri due loro colleghi, Roberto Della Seta e Roberto Di Giovan Paolo, hanno presentato un’interrogazione parlamentare al ministro Maroni: intollerabile un divieto di ingresso ad una struttura di accoglienza.

O c’è qualcosa da nascondere?

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in ilaria romano, notizie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...