Decoder unico. Ma allora esiste!

Il decoder XDome

Il decoder XDome

Sky, TivuSat e digitale terrestre possono coesistere. In un solo apparecchio. Il decoder unico esiste e si chiama Xdome Hd 1000 Nc. È in vendita da aprile 2009 e sta raggiungendo i negozi di tecnologia di tutta Italia. Non è economico (il prezzo di listino è 199 euro) ma in questo momento è il decoder più versatile sul mercato. La prova che TivuSat e Sky non sono affatto incompatibili come era stato detto fino ad oggi.Parola chiave: Nds. L’XDome ha due sintonizzatori, uno satellitare e uno digitale terrestre. E fin qui tutto normale, nei negozi già si trovano tanti set-top-box con la doppia funzione. La novità è che questo decoder riesce anche a trasmettere i canali di Sky. La chiave di volta sta in una sigla: Nds. È il sistema di criptaggio di proprietà dell’azienda di Rupert Murdoch. Xdome ha chiesto e ottenuto l’autorizzazione a produrre decoder con il sistema Sky rompendo così il monopolio dello SkyBox. In fondo non ci voleva molto: bastava chiedere a Sky la chiave di codifica. L’Agcom infatti ha obbligato il colosso televisivo a non negare l’Nds a chiunque gliene faccia richiesta, rispettando ovviamente i parametri di sicurezza.

Sul decoder si trovano due fessure: una è esclusivamente dedicata alla scheda Sky; l’altra è “common interface”, cioè aperta a tutti. Bisogna comprare a parte una normale “cam” dopo di che ci si potranno inserire senza problemi la smart card di TivuSat, quella di Mediaset Premium, di Dahlia o di Conto Tv.
L’XDome è compatibile anche con l’alta definizione sia di Sky che del digitale terrestre in chiaro. Niente da fare, invece, per chi è interessato all’hd di Mediaset Premium. A Cologno Monzese, infatti, hanno scelto una codifica diversa da tutte le altre che questo modello non supporta.

Cosa cambierà. In teoria, quindi, gli italiani che non verranno mai raggiunti dal segnale digitale terrestre potranno vedere con un solo apparecchio sia TivuSat (la piattaforma satellitare che trasmette tutti i canali in chiaro del Dtt) sia Sky. Un’offerta televisiva completa e senza il rischio di brutte sorprese. Sempre più spesso infatti, Rai e Mediaset oscurano agli abbonati Sky diverse partite di calcio, film e fiction. In questo caso basterà passare dal satellitare al digitale terrestre per vedere l’evento che si vuole.
Chi vedrà Sky attraverso il decoder Xdome non potrà utilizzare alcune funzioni come il “mosaico” (la divisione dello schermo in più riquadri che utilizza SkyTg24), la guida interattiva e il servizio di scommesse in tempo reale.

Le domande di Adiconsum. L’uscita sul mercato di Xdome crea diversi interrogativi che Adiconsum ha subito girato all’Agcom e all’Antitrust. Perché, ad esempio, TivuSat non dice che per vedere i suoi canali è sufficiente qualsiasi decoder dotato di slot “common interface” e che non bisogna per forza acquistare quello col marchio “Tivu”? Oggi infatti la smart-card di TivuSat è venduta solo in abbinata al decoder. Non c’è possibilità di scelta.

E perché tra tutte le aziende produttrici di decoder, solo la Xdome ha pensato di acquistare la codifica di Sky? È la stessa Xdome, attraverso il Ceo Claudio Zannoni, a rispondere: “Per adeguarci agli standard di sicurezza anti-pirateria imposti da Sky abbiamo fatto un grande investimento. Sia in termini economici che di tecnologia. Senza contare che, per ogni decoder che vendiamo, dobbiamo dare una percentuale all’azienda di Murdoch”. Insomma. produrre il decoder unico costa caro, ma è tecnicamente possibile.

Allo stesso tempo, perché Sky non mette a disposizione dei suoi abbonati un decoder “aperto” anche a TivuSat?

Oggi sappiamo che il decoder unico è realizzabile. Manca la volontà di realizzarlo e soprattutto manca un accordo tra operatori televisivi. Nel frattempo i consumatori sono costretti a comprare anche due, tre apparecchi per avere un’offerta televisiva completa. Nonostante la delibera Agcom 216/00 sancisca il diritto del telespettatore di avere tutti i canali su un un solo apparecchio.

Leggi anche: La recensione

Annunci

1 Commento

Archiviato in articolo, federico formica, notizie

Una risposta a “Decoder unico. Ma allora esiste!

  1. Ma quale volontà di realizzarlo! E’ SKY che non ha mai concesso a nessuno l’uso del suo NDS! Stavolta lo ha fatto per un motivo preciso: chiedetevi questo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...