Donne d’Italia

L’Italia si è smarcata dal quarto posto fatto di legno. Tre bronzi, nel synchro con Beatrice Adelizzi, nel fondo dei 10 chilometri con Martina Grimaldi, nei tuffi con Tania Cagnotto dal trampolino dal metro. C’è anche una medaglia d’argento, quella nei tuffi synchro dai 3 metri: ancora Tania Cagnotto accompagnata da Francesca Dallapè. L’Italia è appesa alle sue donne, medaglie tutte femminili che raccontano bene quello che sta succedendo al mondiale: le atlete sembrano più preparate, più concentrate. Lo dimostrano non solo le medaglie ma anche le gare, apparse anche in pò scarse dei tuffatori ( i fratelli Marconi incapaci di centrare almeno un podio). Donne superstar, bene anche il setterosa che convince più di quello maschile, capace di imporsi solo sulla Macedonia, una avversario piuttosto scarso con una squadra senza riserve all’altezza (in panchina tutti giovanissimi).

Ora spazio alle gare quelle con la “G maiuscola”. In vasca lo squalo Phelps, i nuotatori italiani, i 100 metri stile, la corsa al record mondiale. Via!

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in lanfranco sbardella, Uncategorized

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...