L’urlo dei comitati: “L’Aquila torni in mano ai cittadini”

Una rete di comitati e movimenti, per aiutare L’Aquila a ripartire, a ricostituire il tessuto sociale che il terremoto ha strappato la notte tra il 5 e il 6 aprile. Al Forum per la ricostruzione sociale, in via Strinella all’Aquila erano diverse le anime presenti per manifestare, a una voce, il dissenso contro le politiche del governo e i modi di gestione della ricostruzione. No Dal Molin, Presidio di Chiaiano, Abruzzo social forum. Poi i rappresentanti sindacali di Fiom, Filt Cgil e protezione civile assieme ai movimenti No-global per dire no al G8.
Ascolta gli interventi del

Una rete di comitati e movimenti per aiutare L’Aquila a ripartire, a ricostituire il tessuto sociale che il terremoto ha strappato la notte tra il 5 e il 6 aprile. Al Forum per la ricostruzione sociale, in via Strinella all’Aquila erano diverse le anime presenti per manifestare, a una voce, il dissenso contro le politiche del governo e i modi di gestione della ricostruzione. No Dal Molin, Presidio di Chiaiano, Abruzzo social forum. Poi i rappresentanti sindacali di Fiom, Filt Cgil e protezione civile assieme ai movimenti No-global per dire no al G8 e chiedere più attenzione a quello che sta accadendo, o che non sta accadendo, in città.

Ascolta gli interventi del forum

Nel dibattito della mattinata, moderato dal giornalista di Carta Pierluigi Sullo, si è parlato di disinformazione e propaganda governativa. Secondo tutti gli intervenuti le misure e le dichiarazioni fin qui intraprese per far fronte all’emergenza terremoto sono solo servite a creare un inganno e uno spot per il governo. La vera ricostruzione non è iniziata ancora – dicono – bisogna dare forza alla rete di cittadini per ripartire, dal basso però, perché l’emergenza ha accentrato i poteri nelle mani di una sola persona: Guido Bertolaso. “L’Aquila rischia di sparire, smembrata e dispersa come sta già accadendo per il G8 è la loro denuncia: ai cittadini deve essere restituita la capacità di incidere concretamente nelle scelte e di prendere parte attiva al processo di ricostruzione“.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in audio, fotogallery, fotogallery, matteo marini, notizie, Uncategorized

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...